Risparmio Energetico

Al giorno d’oggi non è più possibile operare, nel settore delle costruzioni, prescindendo dalla materia relativa al risparmio energetico. Il nostro contributo è rivolto al cosiddetto “risparmio passivo”: anziché risparmiare sostituendo la fonte di energia tradizionale con altra di origine rinnovabile (fotovoltaico, solare termico, ecc.), noi ne possiamo ridurre il consumo con interventi mirati, contenendo, significativamente, il fabbisogno energetico e producendo quindi risparmio oltre ad un maggior comfort abitativo. I numerosi lavori già eseguiti hanno dato tutti riscontri positivi, con piena soddisfazione del cliente finale.

Ancor più in questo settore, siamo continuamente attenti alle nuove soluzioni proposte sul mercato dalle aziende produttrici, nonché ai risultati di studi, monitoraggi e quant’altro ci possa aiutare nelle valutazioni tecniche iniziali, così da poter sempre consigliare, di volta in volta, l’intervento più idoneo in termini di costi-benefici.

1. Cappotto termico.

Il cappotto termico consiste nell’aggiungere uno strato isolante alla stratigrafia esistente delle pareti di involucro (disperdenti) di un edificio; meglio se sulla faccia rivolta verso l’esterno, anche se non sempre possibile.
L’esperienza maturata ci consente di poter consigliare sempre la migliore soluzione in termini di materiali da impiegare, spessori ed alternative per risolvere i dettagli di attacco con davanzali, cornici e/o ornamenti esistenti.
Il nostro personale ha seguito corsi di aggiornamento presso i maggiori produttori del settore; siamo applicatori riconosciuti di BAUMIT, INDEX e ROEFIX.

2. Tetto ventilato.

Con questa tecnica costruttiva si frappone una camera d’aria ventilata tra il manto di copertura (tegole) ed il sottostante solaio o tavolato; in tal modo si riduce il carico termico estivo poiché, evitando il contatto diretto tra i due strati, si elimina la trasmissione di calore per conduzione e si apporta un raffrescamento naturale dei componenti, grazie alla ventilazione che si innesca tra linea di gronda e linea di colmo.
Grazie a questa soluzione abbiamo migliorato decisamente il comfort abitativo di molti locali sottofalda, prima resi inabitabili da condizioni sgradevoli.
Se accompagnato da realizzazione di opportuno strato di coibentazione, la soluzione “tetto ventilato” risulta utile anche nel funzionamento invernale.

Categoria:

CHIEDICI UN PREVENTIVO E SOPRALLUOGO GRATUITO 

PREVENTIVI